venerdì - 21 Giugno - 2024
More

    Questi sono i cambiamenti che avvengono nel tuo corpo quando smetti di mangiare il pane

    Il pane è uno degli alimenti principali nella dieta mondiale. Ma ti sei mai chiesto cosa può accadere al tuo corpo se smetti di mangiarlo?

    Ti sei mai chiesto cosa potrebbe accadere al tuo corpo se smettessi di mangiare il pane? Potresti averci pensato per perdere peso, ma l’impatto di questo cambiamento nella dieta va ben oltre.

    Inizialmente, il grano è ricco di vitamine. Ma tutte le sostanze nutritive, durante la lavorazione del grano e la produzione della farina, scompaiono. La farina bianca di qualità premium trattiene solo il 30% delle sostanze utili e perde le sue proprietà benefiche entro due settimane.

    - Advertisement -

    Sebbene il pane abbia sostanze nutritive come chicchi di grano, vitamine e minerali, oltre ad essere una ricca fonte di vitamina B, nel caso del pane trasformato, ci sono additivi e conservanti. E che sia fatto in casa o in fabbrica, contiene carboidrati : tutti questi ingredienti insieme possono causare alcuni problemi di salute se consumati in eccesso.

    COSA SUCCEDE NEL CORPO QUANDO SMETTI DI MANGIARE IL PANE
    1. Diminuire il livello di trigliceridi

    I carboidrati raffinati del pane aumentano i trigliceridi . Diversi studi hanno dimostrato che mangiare pane ogni giorno può portare a problemi cardiaci o diabete. Ecco perché, consumandolo sporadicamente o rimuovendolo completamente dalla dieta, questi rischi si riducono.

    2. Grasso corporeo inferiore

    Mangiare pane o qualsiasi altro alimento a base di farina favorisce l’accumulo di grasso, principalmente nell’addome. Quando smetti di consumarlo quotidianamente e lo combini con un po ‘di esercizio, l’energia accumulata sotto forma di grasso scomparirà.

    3. Effetti collaterali sul cervello

    I carboidrati influenzano anche la nostra corretta funzione cerebrale, poiché il glicogeno protegge i neuroni, anche se nella giusta misura. Secondo diversi studi, l’eccesso di glicogeno può ucciderli, mentre il difetto li lascia non protetti in situazioni di carenza di ossigeno.

    D’altra parte, quando queste riserve scompaiono, il nostro corpo genera più acetone e un eccesso di questo composto chimico può causare disagi come secchezza delle fauci, alitosi, vertigini e persino insonnia.

    4. Le voglie vengono eliminate

    I carboidrati nel pane, come gli zuccheri, possono creare dipendenza. Eliminando il pane dalla dieta vengono eliminati i carboidrati che non consentono la sazietà e che generano la necessità di continuare a mangiare. Consumare troppo può anche causare complicazioni come iperattività, sindrome premestruale e malattie cardiovascolari , tra le altre.

    5. Escludere la tossicità

    Nel mondo moderno il grano viene coltivato su larga scala. Per aumentare la produzione e renderla più veloce, viene spruzzato con pesticidi e per sbarazzarsi di roditori e funghi, viene trattato con diversi composti chimici. Ma questo non è tutto. Per rendere la farina più bianca, i produttori utilizzano per sbiancarla le stesse sostanze che per il bucato: perossido di benzoile , pirosolfati di sodio e di calcio e biossido di cloro. Dovresti sempre scoprire se il pane che acquisti è di farina raffinata o biologica. L’affinamento attraversa tutte le fasi del procedimento sopra descritto.

    L’esperta di nutrizione Fernanda Alvarado consiglia di includere pane che fornisce più di 3 grammi di fibra per porzione e consumare preferibilmente il tipo artigianale. Per quanto riguarda le persone che lo eliminano dalla loro dieta, dovrebbero controllare le loro assunzioni di vitamina B e fibre e integrare con acido folico .